Alessandro Casciaro
Art Gallery
ita / deu / eng
alessandro casciaro logo
TOP top

Arnold Mario
Dall'O

Alessandro Casciaro
Art Gallery
<
>
X
dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, scultura, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro dall'o, arnold mario dall'o, mixed media, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro
“Dall’O dimostra come l’arte riceva il testimone dalla filosofia in questo XXI° secolo, realizzando una vera e propria strategia che unisce teoria e prassi. La sua pittura si sottrae alle categorie disciplinari per accedere a livello di discorso e soprattutto la trasforma in strumento di elaborazione concettuale. La sottrae cioè dal predominio dell’immagine diffusa per renderla inscindibile dall’intenzione concettuale, la fa rinunciare a un centro preciso a favore di un andamento sinuoso ricco di depistaggi sintattici e mnemonici, ponendo sempre il linguaggio all’apice del processo creativo. Nel processo pittorico strutturato dall’artista è insita e inseparabile una riflessione metalinguistica, che si dispiega nel processo creativo, interrogandosi nel suo farsi, sul senso della pittura e il ruolo dell’artista nella società odierna. Un’operazione quella compiuta dall’artista che trasforma un solido principio etico – esistenziale e del lavoro espressivo – in un paradigma estetico ben organizzato. In linea con la ricerca teorica ed estetica di coloro che difendono il ricordo come elemento strutturante identitario dell’individuo (tra questi lo storico Hobsbawn con il suo grido “protest against forgetting”) Dall’O svolge un lavoro etico che mira alla difesa della memoria e soprattutto della pregnanza significativa di ogni immagine contro la pervasiva invasione delle icone mediatiche destituite di senso, che quotidianamente cadono sotto i nostri sensi. Prelevando immagini “pure” dal flusso mediatico, destinate all’oblio per saturazione percettiva fa dialogare l’oggettività della fotografia con la soggettività della pittura, la riconoscibilità dei codici visuali ed identitari, storici e cronachistici (abiti...posture, fisiognomica) con la profondità del tempo mise en abyme. La fotografia “falsa a livello di percezione, vera a livello di tempo” come diceva Barthes, viene utilizzata come catalizzatore e palinsesto per la sua dimensione proustiana di sentire per affetti e sentimenti. Unico strumento in grado di cristallizzare “oggettivamente” il tempo e consegnarlo alla memoria fruibile, sottraendo “attimi” al flusso che tutto dissolve.”

Alessandro Romanini
 

Mostre

Tra le principali mostre personali, ricordiamo: 2019, Sogno Infinito, Galleria Paolo Maria Deanesi (I); 2018, Pictures of Unknowns and other Stories, Galleria Alessandro Casciaro, Bolzano (I); 2016, The mirror and the cloud, Urs Lühti & Arnold Mario Dall’O, Galleria Alessandro Casciaro, Bolzano (I); 2015, Point of view, Gallery Albert Baumgarten, Freiburg (D); 2015, Republic of nowhere, Tublà, Galerie Wolkenstein, Gardena (I); 2015, Mirror, installazione permanente, MART, Museo d'Arte Moderna e Contemporane di Trento e Rovereto (I); 2014, Circle, Galleria Paolo Maria Deanesi, Trento (I); 2014, Still.life., Merano Arte (I); 2013, Still.life., Merano Arte (I); 2012, Guest, Upload Gallery, Trento (I); 2012, Cash flow, Raiffeisenkasse, Valle Isarco (I); 2010, Twins, The Apartment Contemporary Art, Napoli (I); 2010, Circusbarock , Galleria Goethe, Bolzano (I); 2009, Countdown, Museion, Bolzano (I); 2008, Sunshide, Chiesa del Luogo Pio, Livorno (I); 2008, Hellcome&Welcome, Artsinergy, Bologna (I); 2007, Politics, Goethe 2, Bolzano (I); 2007, Western Files, Galleria Paolo Maria Danesi, Rovereto (I); 2006, Sergio Tossi Arte Contemporanea, Firenze (I); 2006, Galleria Paolo Maria Danesi, Rovereto (I); 2002, Galleria Goethe, Bolzano (I); 2002, Sergio Tossi Arte Contemporanea, Firenze (I); 2001, Transart Festival, Bolzano (I); 2000, Galleria Prisma, Bolzano (I).

Numerose inoltre le partecipazioni a mostre collettive, sia private che istituzionali, tra le quali: 2021, Sichtbar machen - Ein Dialog zwischen Kunst und Kirche, Galleria Civica Bolzano (I); 2020, LOCKOUT, Forte di Fortezza (I); 2020, KUNST KANN, Kunstraum Vaduz (FL); 2018, Musèe National Dolomites, Espace Coutures Saint Gervais, Parigi (F); 2018, Guernica, Hofburg Innsbruck (A); 2018, Pittura di guerra, Palazzo Frisacco, Tolmezzo (I); 2018, Portfolio, Sparkasse Collection, Galleria Civica Bolzano (I); 2017, The game, Kunsthalle West Lana (I); 2017, The game, Palazzo Ducale Massa (I); 2017, Revolution of the Image-Urs Luethi+Arnold Mario Dall'O, Palazzo Ducale, Massa (I); 2016, Der Garten, Hofburg, Bressanone (I); 2015, Convivio, Galleria Alessandro Casciaro, Bolzano (I); 2015, Ten Years, Galleria Paolo Maria Deanesi, Trento (I); 2014, Be my guest, Galleria Civica, Salisburgo (A); 2014, News, Sem Art Gallery, Monte Carlo (MC); 2014, Crux, Diözesanmuseum Hofburg,  Bressanone (I); 2013, Be my guest, Galleria Civica, Salisburgo (A); 2013, New Works, Sem Art Gallery, Monte Carlo (MC); 2013, Crux, Diözesanmuseum Hofburg, Bressanone (I); 2013, Volubilis, Effeartgallery, Milano (I); 2012, The flash of nature, Salone degli incanti, Trieste (I); 2012, Biennale Gherdeina, Ortisei (I); 2011, Down the rabbit hole,  Lipanjepuntin Artcontemporanea, Trieste (I); 2011, Graphics from the Museum Collection, Museion, Bolzano (I); 2009, Heidis Shop, Atelier Museion, Bolzano (I); 2007, Summer container, Goethe 2, Bolzano (I); 2005-06, Ad Arte, MART, Rovereto (I); 2005-06, La Quadriennale, Galleria D’Arte Contemporanea, Roma (I); 2005-06, Engelhaftes, Kunsthalle Nordrheinwestfalen (D); 2004, Collaborazioni, Galleria Goethe, Bolzano (I); 2004, Arbeiten auf Papier, Epikur Gallery, Wuppertal (D); 2004, Transportale, Forum Transeuropa, Museumsquartier, Vienna (A); 2004, Opening soon, Goethe 2, Bolzano (I); 2003, Italian Six, Barbara Davis Gallery, Houston (US); 2003, Art Drive In, installatione permanente, Terme Merano (I); 2003, Italian Genome, Buia Gallery, New York, (US); 2003, Mutamenti/Mutazioni, Gallery D406, Modena (I).

Biografia

Arnold Mario Dall'O nasce nel 1960 a Bolzano. Studia pittura all'Accademia di Venezia da Emilio Vedova. Dal 1998 al 2002 è docente di Comunicazione visiva all'Accademia di Design di Bolzano. Vive e lavora a Bolzano e in Irlanda.
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.