Alessandro Casciaro
Art Gallery
ita / deu / eng
alessandro casciaro logo
TOP top

Paolo
Riolzi

Alessandro Casciaro
Art Gallery
<
>
X
riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro riolzi, paolo riolzi, fotografia, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro
Se, come afferma Susan Sontag “le fotografie non spiegano: constatano”, le immagini di Paolo Riolzi testimoniano il meccanismo da cui è costituito e costruito il percorso identitario. La restituzione fotografica di questa indagine è condotta attraverso una modalità che vede una precisa inquadratura dalla quale la presenza umana è assente, dove i colori sono vividi e tutto è reso in maniera nitida senza sfuocature. Tutto diventa perfettamente identificabile e osservabile anche nei minimi dettagli. Le fotografie diventano oggetti da osservare, dettagli in cui perdersi. Nel gioco del “come se” la ricostruzione del reale riprodotto nelle fotografie ha la forza di emergere da questo livello di esistenza per passare in quello dell’autenticità. Le piscine, come gli altri luoghi dell’abitare  umano indagati dall’artista, diventano così il nostro Green screen, lo sfondo su cui proiettare il nostro immaginario e la nostra identità in cui l’aggettivo “nostro” corrisponde non a un desiderio individuale bensì a un artificio nostalgico dove gli stereotipi e il feticcio trovano forme e sceneggiature.

Mostre

Mostre personali (selezione)

2015
Vetrinetta, a cura di Matteo Balduzzi, MUFOCO, Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo

2014
Green Screen, a cura di Frida Carazzato Galleria Goethe 2, Bolzano
Green Screen, a cura di Rossella Moratto, Nowhere Gallery, Milano

2013
Vetrinetta, Nowhere Gallery, Milano

2012
Vetrinetta, a cura di Frida Carazzato, Museion, Bolzano


Mostre collettive (selezione)

2015
Autostrada e Paesaggio, a cura di Pino Scaglione, MART, Rovereto

2014
20042014 Opere e Progetti del Museo di Fotografia Contemporanea, a cura di Roberta Valtorta, Triennale di Milano, Milano
19642014 Storia di una galleria, a cura di Peter Weiermair, Galleria Goethe, Bolzano


2013
Mediarc 13°, festival dell’architettura in video, a cura di Alberto Di Cinto, S.U.C. Spazio Urbano Contemporaneo, Firenze
Architecture film festival Lisbon, Living the Architecture, a cura di Sofia Mourato, Lisbona
Triennale di Milano. Abitare l’architettura: Atlante di storie minime, a cura di Anna Detheridge, Milano

2012
Costruire secondo natura #3, a cura di Luca Molinari e Simona Galateo, Spazio FMG, Milano
Vers de Nouveaux Logements Sociaux 2, a cura di Francis Rambert e Jean-François Pousse, Cité de l’Architecture et du Patrimoine, Paris
XIII Biennale di Architettura di Venezia, Padiglione Catalano, Venezia

2011
Premio Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin, Superurbano Sustainable Urban Regeneration, Palazzo della Regione, Padova
Stay Awake – One night stand video, a cura di Basedarchiteture, Spazio FMG, Milano
Ecopoli vs Metropoli – Tra città infinita e città alpina, infrastrutture e paesaggi. Palazzo Firmian, Trento

2010
XII Biennale di Architettura di Venezia, a cura di Luca Molinari, Padiglione Italia, Venezia
Green Life, costruire città sostenibili, Triennale di Milano, Milano
Mediarch festival internazionale di architettura in video, a cura di Alberto Di Cintio, Firenze

2009
Masters of Architecture Lecture Series. Los Angeles County Museum of Art. Los Angeles
Siciliaolanda II. EXPA, La Triennale di Milano OFF, Palermo
Milano Work in Progress #2, a cura di Luca Molinari e Simona Galateo, Spazio FMG, Milano
I feel Good, a cura di Mario Botta e Matteo Thun, Spazio FMG, Milano
Dreaming Milano, Ex Fondazione Mazzotta, Milano
Massimiliano Fuksas, architect, LACMA, Los Angeles County Museum of Art

2007
Fuksas, un sessantesimo di secolo, a cura di Massimiliano e Doriana Fuksas, Museo nazionale delle Arti, del XXI secolo, Roma

Biografia

Paolo Riolzi è nato a Milano nel 1967. La sua pratica artistica indaga i processi urbani che accadono nella città contemporanea, con particolare interesse al rapporto tra lo spazio architettonico e il paesaggio sociale di chi lo abita. Ha esposto presso, Triennale di Milano, Cité de l'Architecture et du Patrimoine di Parigi, Maxxi Roma, Museion Bolzano, Mart Rovereto. Ha partecipato alla XII e XIII Biennale di Architettura di Venezia. È docente di Fotografia alla facoltà di Design e Arti di Bolzano al Politecnico di Milano. Le sue opere appartengono a importanti collezioni pubbliche museali e private. Vive e lavora a Milano e Bolzano.
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.