Alessandro Casciaro
Art Gallery
ita / deu / eng
alessandro casciaro logo
TOP top

Antonello
Viola

Alessandro Casciaro
Art Gallery
<
>
X
viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro viola, antonello viola, pittura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro
Nelle sue opere, siano esse tele, carte o dipinti su vetro, Antonello Viola costruisce un perimetro cromatico in cui la pittura diventa luogo riflessivo e ricerca d’assoluto, attraverso un processo di accumulo, stratificazione, sedimentazione. Sovrapponendo velature di colori, e poi togliendo, raschiando, cancellando, l’artista trasforma l’invisibile in visibile. Sulla superficie quieta dell’opera, il caos irrompe e si placa come un sibilo, rivelando la profondità ricca e palpitante di cui la materia pittorica è il risultato. Nella stratificazione è assorbita la memoria delle esperienze visive elaborate mentalmente nel processo artistico, sublimata nella rarefazione degli strati cromatici. Nella densità lievemente materica delle sue opere, Viola propone un nuovo rapporto con lo spazio, un rinnovato dialogo tra la dimensione interna dell’opera e l’ambiente che la circonda in cui l’artista non agisce in modo istintivo o empirico, ma si muove da un preciso punto di partenza progettuale.

Delimitando uno spazio che ha il difficile compito di trattenere il colore nel “recinto”, attraversato e costantemente scosso dalle vibrazioni inesauste della pittura Viola stabilisce un nuovo rapporto con la moderna tradizione del monocromo, dove la riduzione degli elementi del quadro corrisponde a una visione “costruttiva” del mondo, che trova nel colore l’energia della sua rinascita. Le sue ultime produzioni sono caratterizzate dall’uso di materiali diversi: la carta giapponese, il vetro, l’oro in foglia e i pigmenti ad olio; in un equilibrio di formati singoli e multipli presentati in allestimenti rigorosi.

 

Mostre

Mostre personali (selezione)
 
2017 
Opere su carta, Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Anticoli Corrado, Roma (IT)

2016 
Antonello Viola, SF Avvocati, Roma (I)
Le ragioni della leggerezza, Galleria Intragallery, Napoli (I)
 
2015
In versi Guendalina Salini e Antonello Viola, Galleria Francesca Antonini Arte Contemporanea, Roma (I)

2014   
The Solo Project, Galleria Il Segno, Basilea (CH)

2013   
Aperto con fine, a cura di Guglielmo Gigliotti – testi in catalogo di G. Gigliotti e Claudia Cieri Via, Galleria il Segno, Roma (IT)

2010   
MONOcromalia, a cura di Silvia Litardi, Goethe2, Bolzano/Bozen (I)

2009   
Helio, testo in catalogo di Antonio Arevalo, Galleria Il Segno, Roma (IT)

2007   
Licht in der zeit, testo in catalogo di Lorenzo Canova, Carloni SpazioArte, Frankfurt am Main (D)

2006   
Planetarisch, testo in catalogo di Lorenzo Canova, con Francesco Bocchini, Goethe 2, Bolzano/Bozen (I)

2005   
Rosso e Viola, catalogo a cura di Lorenzo Canova con un contributo critico di Martina Cavallarin, Galleria L’Affiche, Milano (IT)

2004   
Lavori recenti, catalogo a cura di Gabriele Simongini, Galleria Officina14, Roma (IT)

2003
Antonello Viola – Icone Mediterranee, catalogo a cura di Serena Carloni, Carloni SpazioArte, Frankfurt am Main (D)

2002   
Recent Paintings by Antonello Viola, Magnet Gallery, New York (US)
Antonello Viola, Galleria Peter Bauscke, Frankfurt am Main (D)

2001   
Fragile rosso, catalogo a cura di Alessandra Melandri e Sergio Vanni, Galleria Image, italienisches Kulturinstitut, Wien (A)
Fragile rosso, catalogo a cura di Alessandro Masi e Silvia Evangelisti, Galleria L’Affiche, Milano (IT)

2000   
Opere recenti, catalogo a cura di Vito Calabretta, Galleria Spazio Blu, Roma (IT)

1999   
Antonello Viola, Galleria L’Affiche, Milano (IT)
Galleria Studio G7, Bravo Caffè, Bologna (IT)

1998   
Un’attesa, in catalogo poesie di Cesare Vivaldi e Fabrizio Falconi, testo di Giudo Giuffrè, Galleria Fidia Arte Contemporanea, Roma (IT)

1994   
Energia della luce, testi in catalogo di Cesare Vivaldi, Galleria Fidia Arte Contemporanea, Roma (IT)

1993   
Il ritmo della luce, catalogo a cura di Alessandro Masi, Libro Galleria Ferro di Cavallo, Roma (IT)

1990   
Antonello Viola – Lavori, Università della Laguna (E)
 
 
Mostre collettive (selezione)
 
2017
The Artist/Knight, Kasteel Van Gaasbeek, Bruxelles (B)
I Martedì critici in mostra: Anni Zero – 2017, Temple University, Roma (I)
 
2016
Murano oggi. Emozioni di vetro, Murano, Museo del vetro, Venezia (I)
GLASS Arte del Vetro oggi in Italia, Villa dei Vescovi, Luvigliano (Padova) (I)
Un peso cubitale, Museo della Città, Rimini (I)
 
2015
In Abstracto, percorsi non oggettivi intorno alla pittura, Galleria Alessandro Casciaro, Bolzano/Bozen (I)
 
2014
The Cosmic Spectrum, Montoro12 Contemporary Art, Roma (I)
Storia di una galleria 1964–2014 Galleria Goethe, Bolzano/Bozen (I)
Ministero degli affari esteri, Collezione Farnesina, nuovo allestimento
“Alimento dell anima” LXV Premio Michetti, Francavilla Al Mare, Pescara (I)
III° Biennale di Viterbo (I)
ART IS REAL Una collezione impermanente, Roma (I)
 
2013
Carta Canta Nel Tempo, Galleria Lombardi, Roma (I)
“La bellezza necessaria” LXIV Premio Michetti, Francavilla Al Mare Pescara (I)
Altrove. Luogo o poesia, Catania (I)
 
2012
Al principio del vedere, Palazzo del Podestà, Castell'arquato, Piacenza (I)
Fragile per sempre, Palazzo Incontro, Roma (I)
Opere di Grande Formato, Galleria Goethe, Bolzano/Bozen (I)
MAMM Museo dell'Altro e dell’Altrove, Roma (I)
 
2011
Tra cielo e terra, Fondazione Carisbo, Bologna (I)
Palazzo Barolo, Torino (I)
Tra cielo e terra, Museo Marino Marini, Firenze (I)
54° Biennale di Venezia, Palazzo Venezia, Roma (I)
Blu, Galleria Goethe, Bolzano/Bozen (I)
 
2010
Antonello Viola, Ab Factory, Roma (I)
Segni di/versi, Galleria Il Segno, Roma (I)
Sistema Paese, Ministero degli Affari Esteri, Roma (I)
Impresa Pittura, Museo CIAC, Genazzano, Roma (I)
Fondazione Puglisi Cosentino, Catania (I)
Libra Arte Contemporanea, Catania (I)
24 x 24, Studio Abate, Roma (I)
Crossroads, Il frantoio, Capalbio (I)
 
2009
Experimenta, Collezione Farnesina Ministero degli Affari Esteri, Roma (I)
Dal Profondo, Università di Magonza, Istituto Italiano di Cultura, Magonza (I)
Artisti Italiani, Università di Pechino, Università di Taiwan, Università di Hong Kong
 
 

Biografia

Nato a Roma nel 1966, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma con il Maestro Enzo Brunori. Nel 1989 trascorre un lungo periodo di studio in Spagna, dove effettua un dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Belle Arti dell’Università De La Laguna. Ha esposto a Roma, Milano, Vienna, New York. Lavora tra Roma e Milano ed insegna decorazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna dal 1996.
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.