Alessandro Casciaro
Art Gallery
ita / deu / eng
alessandro casciaro logo
TOP top

Hubert
Kostner

Alessandro Casciaro
Art Gallery
<
>
X
kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro kostner, hubert kostner, scultura, tecnica mista, arte contemporanea, galleria alessandro casciaro
Dopo gli studi di scultura all’Accademia delle Belle Arti di Monaco di Baviera, Hubert Kostner, che vive e lavora a Castelrotto, a partire dalle sue prime apparizioni nel mondo dell‘arte verso la fine degli anni 1990 si dedica alla trasformazione e transcodificazione di oggetti e percezioni di tutti i giorni tramite lo spostamento del contesto. In tal modo, nel quadro di riferimento dell’arte egli rende possibile un cambiamento della prospettiva e quindi un più ampio quadro di interpretazioni. A questo scopo preleva spesso materiali e oggetti di consumo quotidiano estranei all’arte dal suo ambiente culturale, come per esempio un rivestimento di sci, una corda d’arrampicata oppure un bastone trovato per strada. Nelle ultime opere Hubert Kostner si dedica alla distinzione e al potenziale di conflitto tra "naturale" e "artificiale", tra ciò che esiste senza l’intervento dell’uomo e ciò che l’uomo ha creato. L'artista contrappone materiali di tutti i giorni, allestiti in modo installativo: alla cera d’api "naturale" la plastica "artificiale" di bottiglie per bevande. Nel contesto dell’arte essi diventano "quadri di cera" e "sculture plastiche". Mentre la cera d’api rappresenta la natura pura, la plastica è ormai diventata uno dei peggiori nemici dell’ambiente, anche perché come imballaggio frena il naturale processo di decomposizione dei materiali organici e da parte sua non è biodegradabile. Entrambi i materiali, la cera come la plastica, sono facilmente plasmabili sotto l’effetto del calore. A questo punto lo scultore diventa creatore di plastiche, capace di ricavare da entrambe le cose, dall’"artificiale" come dal "naturale", qualità estetiche, lasciando agire il materiale stesso. Anche se il processo di modellazione viene gestito dall’artista, non è tuttavia del tutto controllabile. La cera sfiorisce quando indurisce, i colori che variano dal verde-arancio al bianco-azzurro delle bottiglie da 1,5 litri d’uso commerciale perdono la loro intensità. Gli ultimi lavori portano coerentemente avanti il concetto di Hubert Kostner di un confronto critico, mai però moraleggiante, con la nostra realtà di vita, seguendo la strategia scultorea della "deformazione".

Günther Moschig
 

Mostre

Mostre personali (selezione)

2020
≠ (disuguale), Galleria Alessandro Casciaro, Bolzano (I)
 
2017
Schneewalzer, RLB Atelier, Lienz (A)
Pinboy, Galleria Civica Bressanone (I)

2015
Konzeptmontage, Museion, Bolzano (I)
Cuts, Nuova Galleria Morone, Milano (I)

2014
Cut, Galleria Goethe, Bolzano (I)
Clac, con Helénè Picard, Galleria Le Carceri, Caldaro (I)

2012
Agner, Ex Fabbrica Visibilia, Taibon Agordino (IT)

2011
Pronto, con Manuela Kerer, Kapsula, Ljubljana (SLO)

2010
Saturday Night Fever, MAM roomnumberOne & MAM window, Mario Mauroner Contemporary Art, Vienna (A)
Hochsaison, MAM Mario Mauroner Contemporary Art, Salisburgo (A)

2009
Greenhouse, Casa Atelier Museion, Bolzano (I)

2008
Lost & Found, Goethe2, Bolzano (I)
Sudator, Stazione FS, Bolzano (I)
Msuite, Galleria Prisma, Bolzano (I)

2007
Summit Book on Eurac Tower, Museion & Eurac, Bolzano (I)
, transart 07, con Andreas Zingerle, Chiusa (I)
Passo Sella, Mam Mario Mauroner Contemporary Art, Vienna e Salisburgo (A)

2006
Saluti da Bolzano, Goethe2, Bolzano (I)

2004
rtu_ms, Goethe2, Bolzano (I)
 

Mostre collettive (selezione)
 
2019
Arte d'Avvento, Forte di Fortezza (I)
Shop goes art, Sesto Pusteria (I)
 
2018
Kunst Landschaft Tyrol, Eine Entdeckungsreise von der Romantik bis zur Gegenwart. Museum Kitzbühel Sammlung Alfons Walde (A)
Musée National Dolomites, Italian Artists from the Dolomites in Paris, Parigi (F)
Crép, Galleria Doris Ghetta, Ortisei (I)
Contemplatio, Kartause Allerengelberg, Karthaus, Val Senales (I)
Hosting the Dolomites, Appropriation of Space 7/7, Bensousan Han, Salonicco (GR)  
Turista per sempre, Galleria Civica Bressanone (I)
The game, a che gioco giochiamo?, Palazzo Ducale Massa (I)
Hosting the Dolomites, Appropriation of Space 7/7, Oris, House of Architecture Zagreb, Zagabria (HR)
The game, Kunsthalle West Eurocenter Lana (I)
Installation Art, Museion, Bolzano (I)

2017
Sculptura, Galleria Doris Ghetta, Ortisei (I)
Giardino, 70 anni Künstlerbund, Hofburg Bressanone (I)
High Five, 5ª Trienala Ladina, Museum Ladin, San Martin de Tor (I)
Hosting the Dolomites, Appropriation of Space 7/7, Schusev State Museum of Architecture, Mosca (RU)

2016
Hosting the Dolomites, Schusev State Museum of Architecture, Mosca (RU)
Trans*nature, Kunsthalle Eurocenter, Lana (I)

2015
Nature. Arte ed Ecologia, Galleria Civica, Trento (I)
Group Exhibition Convivium, Galleria Alessandro Casciaro, Bolzano (I)
dissemiNation, Stadtgalerie, Bressanone (I)

2014
Lassù sulle montagne, Museo civico di Chiusa (I)
Alpenliebe, Kaiser-Franz-Josefs-Höhe (2.369 m) (A)
Born in the Dolomites, Künstlerhaus Klagenfurt (A) e Messner Mountain Museum RIPA, Brunico (I)

2013
Lassù sulle montagne, Galleria Forni, Bologna (I)
Real Naturally, Kunsthalle Eurocenter, Lana (I)
Smach. Constellation of art, culture & history in the Dolomites, San Martin de Tor (I)
Grünes Holz, Legno fresco, Lën Vert, Sëlva, Tublà da Nives (I)

2012
Hair 2012, Hospiz Galerie Bregenz (A)
Minima Marginalia, Dolomiti Contemporanee - Ex Fabbrica Visibilia, Taibon Agordino (I)
Alles wird gut, presso gli ex-alloggi dei lavoratori Montedison (ENEL) tra Malles e Sluderno (I)
III Biennale Gherdeina, Val Gardena (I)

2011
Padiglione Italia, 54° Biennale di Venezia, per il 150° dell’ Unità d’Italia, Trentino Alto Adige-Südtirol, Palazzo Trentini, Trento (I)
Mythos Berg, RLB Kunstbrücke Innsbruck (A)
Figur – Eine Geschichte der Skulptur in Südtirol/Tirol/Trentino nach 1945. Festung Franzensfeste (I)
Alpen, Sehnsuchtsraum & Bühne, Museum Residenzgalerie Salzburg (A)
Percorsi riscoperti dell’arte italiana nella VAF-Stiftung 1947–2010, Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto (I)
Born in the Dolomites, Künstlerhaus Wien (A)
Realität und Abstraktion I – Figurative und expressive Konzepte von 1980 bis heute, Museum Liaunig (A)

2010
From & T(w)o, Merano Arte (I)
Common Sense, San Michele Appiano (I)
Voglio la neve, in Agosto, Galleria de Faveri arte contemporanea, Feltre (I)
Scherz, Ironie, Satire und tiefere Bedeutung, Holbeinhaus, Augsburg (D)
Im Paradiesgarten, eine lange Nacht am Naschmarkt, Wiener Festwochen, Vienna (A)
Premio Fabbri, Stadtgalerie Kiel (D), Palazzo Ziino, Palermo (I)

2009
Nella luce di Morandi, Galleria Goethe, Bolzano (I)
Variation Time, Galerie der Künstler, München (D)
Plenitudini, Galleria delle Logge e Pinacoteca di San Francesco, San Marino (RSM)

2008
Allarmi 2008, Como (I)

2007
European triennial of small-scale sculpture, Gallery of Murska Sobota, Slovenia (SL)
Small is beautiful, Ursula Blickle Stiftung, Kraichtal (D)

2005
Land(e)scaping, Galerie Agripas 12, Jerusalem (IL)
Kunst. Szene. Südtirol, Palais Liechtenstein, Feldkirch (A)

2003
A parasite showing, Jachtclub Puerto Madero, Buenos Aires (AR)
Panorama 03, Junge Kunst Südtirol, Bolzano (I)
 

Biografia

Hubert Kostner nasce a Bressanone nel 1971. Dal 1997-2003 studia all’Accademia di Belle Arti di Monaco. Per lunghi periodi vive a Monaco, Madrid e Pechino. Attualmente vive e lavora a Castelrotto (BZ).
 
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.